L’arrampicata è sicuramente l’attività fulcro del centro. Dal momento che uno dei nostri scopi statutari principali è invitare i partecipanti ad uscire per riscoprire il territorio, una palestra indoor sembrerebbe in contrasto con i nostri principi. E’ invece proprio in palestra che si possono svolgere molte attività propedeutiche alle attività outdoor, allenamenti e formazione orientati alla sicurezza. E' inoltre un modo per non relegare al solo week end o alle vacanze i momenti di incontro con persone che condividono la stessa passione per la montagna, l'ambiente, gli sport alpini. Un'occasione di incontro e confronto, ma anche un’occasione di svago e divertimento. Puntiamo molto anche sull'aspetto educativo, sulla possibilità di dare anche ai giovanissimi l'occasione di cimentarsi con un'attività molto formativa a livello fisico , motorio e mentale imparando a muoversi in direzione verticale, una direzione che spesso non fa parte della nostra vita quotidiana, ma che ci aiuta a crescere superando le difficoltà. La reception e l’area incontri con la biblioteca di montagna more info more info
La zona boulder
La sala Boulder e l’idea del centro di aggregazione
La Palestra di arrampicata
Curiosità Il    nome    K3    è    stato    scelto dopo   un   sondaggio   aperto a    tutti    durante    la    festa    di inaugurazione         del         5 Novembre   2011.   sono   stati proposti    alcuni    nomi    tutti caratterizzati     dal     3,     con riferimento   al   numero   civico dello   stabile,   su   intuizione   e suggerimento    di    CAIO    (al secolo        Claudio        Getto) grafico       ed       esperto       di comunicazione. Anche   il   logo   K3   è   opera   di CAIO,   che   gli   arrampicatori conoscono     anche     per     le sue     celeberrime     vignette che    ironizzano    sul    mondo dell’arrampicata   e   su   chi   lo prende     troppo     sul     serio (siamo       mica       qui       per divertirci?!)